Intelligenza del corpo, sistema immunitario e terreno…

Conosci il tuo terreno?

C’è un’ intelligenza che difende e governa la vita e che presiede tutte le attività necessarie a mantenerci in salute per mezzo anche del nostro sistema immunitario.

La ns vita si realizza e si esprime in un dialogo continuo tra ambiente interno ed esterno.

Ambiente interno è l’insieme dei processi di corpo-mente-animo e le loro relazioni, effetti e influenze reciproche: lo stato dei ns organi, muscoli, e anche dei ns pensieri, desideri, emozioni, ciò che mangiamo o beviamo…

Ambiente esterno è ciò che appare all’esterno e quindi luoghi, o elementi come aria, acqua o persone.
Siamo esposti a uno scambio continuo tra ambiente interno e esterno: l’aria che prima è fuori nel respiro si porta dentro, l’incontro che facciamo e che prima non c’era ci lascia un senso di piacere o di tensione, il cibo che introduciamo nel corpo, etc..

Si svolge dunque un dialogo continuo che in ogni istante crea effetti nell’organismo.

Il corpo è il TERRENO che assorbe ed esprime i risultati di questa continua relazione.

Tu ne percepisci gli effetti più macroscopici (il mal di stomaco quando non digerisci un cibo o una situazione -il battito cardiaco alterato quando ti arrabbi, il rilassamento che provi tra amici o quando ti gusti un bicchiere di vino) e non percepisci quelli più sottili che comunque accadono e che il corpo integra.

Le risposte della nostra intelligenza non sono mai uguali, ma sono orientate da una spinta EVOLUZIONISTICA: un altro fattore, questo, per cui dovremmo fidarci dell’intelligenza che ci sostiene che riesce a essere sempre nuova e aggiornata.

Come darle modo di agire?
La prima cosa da fare è “primum nihil nocere”, principio ippocratico che ben si addice non solo in campo medico ma alla nostra stessa cura. Noi siamo i primi medici di noi stessi.

Il nostro corpo assorbe TUTTO!

C’è una DIFFERENZA tra corpo e autovettura, tra cibo e benzina.

Nell’auto = aspirazione compressione scoppio scarico = La benzina NON ENTRA nei circuiti del motore
Nel corpo = immissione, digestione, assorbimento, eliminazione = ciò che ingeriamo entra a fare parte delle cellule del corpo: tessuti, molecole, sangue, muscoli, riserve, grassi, pelle, capelli, denti, ossa….

Quindi se il cibo diventa il corpo e lo costituisce, occorre prendere in mano con responsabilità la cura di noi stessi e della nostra salute.

  1. TOGLIERE /RIDURRE ciò che inquina il terreno/corpo, che lo avvelena, che lo aggredisce.
  2. SCEGLIERE cibi più vicini alla nostra NATURA, SEMPLICI, con pochi ingredienti, meno raffinati possibile, portatori di ENERGIA VITALE…
  3. SCEGLIERE azioni benefiche generatrici di rilassamento, pace, equilibrio.

Un corpo saturo di tossine, con cellule poco ossigenate e abituato ad assumere cibi di scarsa qualità farà più fatica a mantenersi sano.

Anche un corpo sollecitato costantemente da paura, da tensioni, da preoccupazioni, … vedremo meglio come le emozioni e in pensieri si trasformano in molecole chimiche, in ormoni, che hanno effetti sul corpo tanto quanto può averne un cibo inadeguato.

Fai attenzione quindi al tuo ambiente interno e a quello esterno: riconosci ciò che ti fa bene e ciò che ti nuoce. Siamo in primavera, è il momento giusto per tagliare abitudini, relazioni, nutrimenti e esposizioni che danneggiano organismo, serenità e salute.

Ne parleremo ancora meglio nei prossimi video, grazie.

A cura di Laura Padovese

© Riproduzione riservata